Comunicati Stampa

Comunicato Stampa
9 settembre 2011

Abruzzo di Sera: la riscossa degli autoctoni

venerdì 30 settembre dalle ore 19 negli spazi del Chiostro di Bramante a Roma

Appuntamento da non perdere, quello con Abruzzo di Sera, una grande degustazione di vini abruzzesi, ad ingresso libero, in programma venerdì 30 settembre, dalle ore 19,00 alle 24,00, a Roma, nella splendida cornice del Chiostro del Bramante, in via Arco della Pace 5.Sarà una vera e propria full immersion nel meglio della produzione vitivinicola abruzzese: 45 produttori e oltre 200 etichette racconteranno una delle più importanti realtà vitivinicole italiane, forte di una storia testimoniata da Ovidio, Polibio e Plinio il Vecchio, e di un’attualità che vede l’Abruzzo tra le prime regioni del nostro Paese con oltre 1 milione di ettolitri di vino Doc, provenienti da un territorio incastonato tra l’Adriatico e le montagne del Gran Sasso e della Maiella, nel più grande sistema di aree protette d’Europa.

Per l´Abruzzo si è infatti dimostrata vincente la scelta di puntare sulla valorizzazione del territorio e dei suoi vitigni autoctoni più importanti come il Montepulciano e il Trebbiano d’Abruzzo – insieme a varietà minori in forte riscoperta come Passerina, Pecorino e Cococciola e altri invece in fase di recupero come il Montonico o il Moscatello di Castiglione a Casauria – attraverso l´interpretazione che ne fanno una nuova generazione di enologi e di imprenditori vitivinicoli. Una scelta di valore che differenzia la produzione abruzzese e che la pone tra le più interessanti a livello internazionale anche per il favorevole rapporto tra qualità, quantità e prezzo.

L’evento rientra in un programma di attività di promozione, promosse dal Movimento Turismo del Vino d’Abruzzo e dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo, in collaborazione con l’Arssa, l’Enoteca Regionale d’Abruzzo, Città del Vino, il Consorzio della Dop Aprutino Pescarese, l’associazione Confrantoiani e il pastificio La Mugnaia, e finanziato dalla Regione Abruzzo, Direzione Agricoltura, nell’ambito del Psr 2007-2013 (Abruzzo, misura 133).

Accanto al vino, Abruzzo di Sera vuole valorizzare e promuovere il territorio e l´eccellenza degli altri prodotti agroalimentari regionali, tra cui, in primo luogo, gli oli della Dop Aprutino Pescarese e della cooperativa Confrantoiani. Non solo. Per l’occasione, la degustazione sarà accompagnata dalla pasta “alla pecorara”, un tipico piatto della tradizione culinaria abruzzese rigorosamente fatta a mano. Insomma, una serata per conoscere una terra tutta da scoprire.

Ufficio Stampa:
Davide Acerra tel. 320.1162418