Le province di Chieti e Pescara, grandi protagoniste ad Abruzzo di Sera.

«L’edizione 2014 di Abruzzo di sera è stata importante per avere la conferma dell’interesse del pubblico lombardo e, in particolare modo, milanese – spiega Tonino Verna, presidente del Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo – che d’altronde è già preparato ai temi dell’Expò, quindi sensibile alla grande qualità della produzione agroalimentare abruzzese, longeva in termini di tradizione e rispettosa del pianeta».

«Siamo particolarmente soddisfatti della forte rappresentanza delle province di Chieti e di Pescara – aggiunge il presidente del Movimento Turismo del Vino Abruzzo Nicola D’Auria – perché ci dimostra una comunione di intenti e di partecipazione: resta inspiegabile l’assenza in massa degli amici produttori teramani, visto che ora più che mai è indispensabile comunicare l’Abruzzo come unico territorio».

Share